Skip to content

Economia e società alle origini della società moderna



Tra il XV e XVI secolo la centralità dell’agricoltura rimase intatta, ma un nuovo elemento motore dello sviluppo divenne il capitalismo commerciale. Alla metà del 400 l’economia europea era in netto sviluppo e alla sua guida vi erano l’area delle Fiandre, dell’Italia settentrionale e della Germania meridionale. Ma già a partire dalla fine del 400 tuttavia questa geografia economica conobbe una rapida evoluzione. Le caravelle spagnole e portoghesi iniziarono ad avere rapporti più intensi con il lontano Oriente e se i Medici di Firenze avevano rappresentato l’apogeo della potenza finanziaria italiana, agli inizi del 500 fu la casata tedesca dei Fugger a detenere il primato. Nasce anche una nuova classe dirigente: il patriziato urbano, amante del lusso e della vita raffinata, ma anche della cultura; sorto dalla convergenza della borghesia mercantile medievale e del vecchio ceto cavalleresco in declino.
di Carlo Cilia
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.