Skip to content

Le strategie educative e gli interventi terapeutici per la bambine affette da sindrome di Rett

L’attività ludica è importante per la bambine affette da sindrome di Rett (input di gioco: abbracci, solletico, filastrocche come per tutti i bambini), ma naturalmente le possibilità di gioco sono ridotte rispetto ad altri bambini.I giocattoli da loro preferiti sono giocattoli elettrici, che producono suoni premendo dei tasti, amano molto la musica, ascoltandola con particolare attenzione. Infatti un possibile intervento terapeutico è proprio la musicoterapia, perché permette di far accettare ciò che questi bambini compiono involontariamente, incoraggiando l’uso volontario del loro corpo.
Un altro intervento è l’idroterapia che migliora le capacità motorie ed è efficace per il rilassamento muscolare; molti bambini sperimentano questa terapia perché li aiuta a fare movimenti che fuori dall’acqua, non riescono a eseguire.
di Beatrice Segalini
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.