Skip to content

Ruolo delle emozioni

Studi recenti hanno finalmente dimostrato che le emozioni caratterizzino strettamente lo sviluppo delle decisioni.
L’Ultimatum Game è un gioco che consiste nel dividere una somma di denaro tra due soggetti, dove il proponente decide la divisione, il rispondente decide se accettare o meno. Se questo non accetta, nessuno dei due ottiene nulla. Le offerte basse generalmente vengono rifiutate perché percepite come scorrette e sleali. (attivazione insula anteriore --> situazioni sleali, corteccia prefrontale dorso laterale --> vissuti spiacevoli, dolore e corteccia anteriore del cingolo --> perseguimento obiettivi strategici e attivaz risorse cognitive).
Esperimenti condotti grazie all' "Ultimatum Game" hanno evidenziato un meccanismo neurocognitivo che frena una valutazione opportunistica dei rapporti sociali facendo emergere una valutazione morale che media i rapporti sociali in senso solidale: una società di individui non può comunque puntare solo alla massimizzazione personale delle proprie utilità perché sarebbe impossibile la convivenza in senso evolutivo.
Il sistema delle emozioni presenta un alto valore adattivo: esse svolgono un ruolo positivo nel processo di decisione attraverso una selezione o uno scarto delle informazioni adatte e non adatte.
Le reazioni automatiche emotive pesano molto su alcune decisioni in cui servirebbe un'inibizione delle emozioni per massimizzare la scelta: ciò significa che i vissuti emozionali sono legati ai nostri processi decisionali e talvolta sono proprio questi a guidare le nostre scelte.
di Priscilla Cavalieri
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.