Skip to content

Il compito del gioco d’azzardo dell’Iowa Gambling Task (IGT)

I pazienti con lesioni alla corteccia prefrontale ventro-mediana (PVM), pur dotati di capacità cognitive e intellettive nella norma, hanno grandi difficoltà a prendere decisioni in situazioni di vita reale.   
Per valutare questo deficit, dieci anni fa Antonio Damasio e il suo gruppo di ricerca, proposero l’Iowa Gambling Task (IGT).
In questo gioco, i soggetti vengono posti di fronte a 4 mazzi di carte A;B;C;D; i mazzi A e B contngono carte con vincite e penali elevate, i mazzi C e D carte con vincite e penali modeste.
I risultati di Damasio mettono in luce come i soggetti PVM assumono un comportamento rischioso, ostinandosi a scegliere un alto numero di carte dai mazzi A e B. I soggetti del gruppo di controllo tendono invece a fare più selezioni dai mazzi C e D sin dalle prime fasi del gioco.
Questo deficit neurologico inficia la loro capacità di apprendere dagli errori passati e influisce sul loro comportamento nel gioco. Per questo i soggetti con lesioni alla PVM hanno difficoltà in situazioni di decisione.
di Priscilla Cavalieri
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.