Skip to content

Concetto di residenza e vicinato

Un fattore importante connesso con la parentela è la residenza. Tutte le società hanno modelli ideali di residenza postmatrimoniale, ossia del luogo in cui, teoricamente, una nuova coppia sarebbe tenuta a stabilirsi.
Essi possono essere così elencati:
a)patrilocale (o virilocale): una coppia si stabilisce con o vicino ai parenti del marito; questo tipo di residenza è comunemente associata con la discendenza patrilineare;
b)matrilocale (o uxorilocale): una coppia si stabilisce con o vicino ai parenti della moglie; questo tipo di residenza è più comunemente associata alla discendenza matrilineare (non è sempre così: per esempio, gli Ndembu dello Zambia, studiati da Victor Turner negli anni ’50, hanno una discendenza matrilineare e una forma di discendenza virilocale);
c)ambilocale: una coppia può scegliere se vivere vicino i parenti di uno o dell’altro coniuge;
d)neolocale: una coppia si stabilisce in un luogo diverso da quello dei parenti di entrambi i coniugi (in generale, è il nostro sistema);
e)natolocale: marito e moglie continuano a vivere ognuno coi propri parenti;
f)avuncolocale: una coppia si stabilisce vicino alla residenza del fratello della madre

Un altro importante fattore della residenza è il vicinato, che designa un gruppo di persone che vivono le une in prossimità delle altre: anche il vicinato può svolgere la funzione di gruppo corporato.
di Anna Bosetti
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.