Skip to content

Bulimia nervosa

-episodi di abbuffate compulsive di almeno due volte la settimana per 3 mesi in cui grandi quantità di cibo sono consumate in brevi periodi di tempo, dunque una quantità che è indiscutibilmente superiore a quella che la maggior parte della gente mangerebbe nello stesso periodo di tempo, con una perdita di controllo sull’atto del mangiare;
-preoccupazione persistente intorno al mangiare e forte desiderio di mangiare;
-il soggetto tenta di contrastare gli effetti ingrassanti del cibo con vomito autoindotto, abuso/uso improprio di lassativi, diuretici, farmaci antifame, periodi di digiuno;
-specificare il sottotipo:1)senza condotte di eliminazione;2)con condotte di eliminazione.
di Anna Battista
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.