Skip to content

Quarto item dell'esame neurologico del neonato: l’attivita’ motoria - i gms e l’attività motoria fine

I GMS sono movimenti generali del corpo la cui qualità ha un valore diagnostico e prognostico.
Tutti i neonati con GMS normali hanno uno sviluppo normale ala fine del secondo anno di vita; invece il 70% di quelli che hanno GMS anormali ha delle alterazioni dello sviluppo.
Nel neonato a termine i GMS coinvolgono generalmente tronco e soprattutto arti superiori, essi sono caratterizzati da: fluidità, ricca variabilità e complessità.
I GMS limitatamente anormali sono:
- i fragmented GMS, movimenti senza fluidità e costituiti da una configurazione a scatto;
- i tense GSM, movimenti senza fluidità e rigidi;
I GMS sicuramente anormali sono:
- i GMS torpidi, movimenti lenti di piccola ampiezza;
- i GMS monotonous-abrupt, movimenti bruschi, improvvisi e veloci;
- i GMS monotonous-cramped, movimenti tesi e molto rigidi che spesso provocano il pianto;
- i GMS monotonous, senza complessità e varietà, ripetizioni di un solo tipo di movimento o di una sequenza di movimenti.
Per l’attività motoria fine si intende l’attività di reaching, ovvero tentativi di raggiungere con la mano un oggetto-stimolo posto nel campo di azione.

di Anna Battista
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.