Skip to content

ACQUISTO MINORITIES

acquisto e cessione di quote di minoranza non sono disciplinate dagli IAS/IFRS, in quanto l’IFRS3 si riferisce alle sole operazioni che comportano l’acquisizione del controllo. In assenza di una disciplina specifica, si seguono due diverse modalità di contabilizzazione:
- parent company approach: il gruppo è un insieme economico visto come una estensione della capogruppo, sicchè gli azionisti di minoranza sono visti come soggetti esterni, e l’operazione di acquisto di minority vista come un’operazione realizzata all’esterno del gruppo: la differenza positiva tra il costo di acquisto della minority e la corrispondente frazione di p.n. viene rilevata come avviamento; gli utili e le perdite derivanti dalla cessione di minorities sono imputati a conto economico per l’ammontare corrispondente alla differenza fra il prezzo di vendita e la corrispondente frazione di p.n. ceduta.
- entity theory: le operazioni del gruppo che coinvolgono gli interessi non di controllo sono da considerarsi come riconducibili all’unica entità economica, ovvero il gruppo. Le modifiche che scaturiscono da tali operazioni non devono influenzare il reddito risultante dal bilancio consolidato: l’avviamento emergente in caso di acquisizione di minority successive all’ottenimento del controllo viene direttamente portato in detrazione dal p.n.; il differenziale fra il valore incassato (al netto delle spese relative all’operazione) ed il proquota del p.n. ceduto alla data dell’operazione è rilevato direttamente a p.n.
di Andrea Balla
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.