Skip to content

Amare la sapienza

La filosofia non intende porsi al servizio del potere e non può infatti ridursi a un'ideologia, in quanto non puoi niente nei confronti di chi non vuole riconoscere la verità. La sapienza infatti non obbliga mai nessuno a farsi suo discepolo.
Per Platone, infatti, sono i filosofi che devono essere chiamati al governo dello stato, anche se questo rimarrà sempre un'utopia, in quanto la filosofia è amore della sapienza e non dell'opinione redditizia, della verità e non del compromesso tra vero il falso, in vista di una rendita più umana nascosta (sofisti).
Per i potenti, il filosofo è a volte incomodo è scomodo, in quanto il suo pensiero può essere rivoluzionario e progressivo, perchè ha come scopo la libertà degli altri. Il filosofo aiuta a pensare chi incontra, cercando di risvegliare l'amore per la verità nascosta in ogni uomo. Nel nostro tempo la filosofia è chiamata ad affrontare una lotta contro chi la vorrebbe confinare come una patologia da eliminare; anche il nome di filosofo ha perso ormai la sua credibilità. Lo scopo di chi insegna a filosofare non è quello di costringere che si pensi per forza nella direzione del suo pensiero, ma cercare di ridare fiducia nella verità e coraggio nella ragione, e non conformarsi alle opinioni correnti. In questo senso la filosofia è una forma di risveglio.
di Manuela Floris
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.