Skip to content

Applicazione delle garanzie costituzionali

In alcuni casi la costituzione riconosce la tutela dei diritto ai soli cittadini, in altri a tutti. Nel corso degli anni vi è stata una tendenza a riconoscere anche ai non cittadini maggiori margini di garanzia. In particolare la corte costituzionale ha fatto leva sull’art2 che sancisce il riconoscimento e la garanzia dei diritto inviolabili dell’uomo. Quindi per la corte alcuni diritto appartengono all’uomo in quanto tale e non possono essere operate discriminazioni tra cittadini e non cittadini. I diritto inviolabili si estendono cosi anche agli stranieri laddove il testo costituzione non ne riserva la garanzia ai soli cittadini.
Ma va chiarito che:
-l’estensione agli stranieri e relativa solo ai diritto inviolabili: per tutti gli altri diritto continua a valere la regola della reciprocità, per cui uno straniero gode dei diritto attribuiti al cittadino solo se l’ordinamento da cui proviene riconosce lo stesso diritto ai cittadini italiani(art.16 preleggi).
-L’estensione agli stranieri dei diritto inviolabili non esclude che il legislatore possa prevedere delle limitazioni particolari a loro carico, per la particolare condizione di straniero.
Va sottolineato che i diritto possono essere fatti valere non solo nei confronti della pubblica autorità ma anche nei confronti dei privati: quindi i diritto costituzionali hanno anche effetti orizzontali oltre che verticali.
di Antonio Amato
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.