Skip to content

Art. 33(2) lett. g. h.: recessione unilateralmente dal contratto

Le lettere g. e h. disciplinano clausole che attribuiscono convenzionalmente al professionista la possibilità di recedere unilateralmente dal contratto stipulato con il consumatore.
La norma prevista nella lettera g. sanziona la clausola che attribuisce al solo professionista la facoltà di recedere dal contratto e quella che consente al medesimo di recedere dal contratto trattenendo anche solo in parte le somme versate dal consumatore.
La clausola della lettera h. disciplina il recesso nei contratti di durata a tempo indeterminato.
Tale disposizione considera vessatoria la clausola che attribuisce al professionista il potere di recedere da un contratto a tempo indeterminato, senza ragionevole preavviso, qualora non ricorra una giusta causa.

di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.