Skip to content

Assegno bancario

Assegno bancario → il sottoscrittore ordina ad una banca di pagare una certa somma a favore di un determinato soggetto

L’assegno bancario può essere all’ordine + al portatore
Per importi ≥ 1000 € bisogna indicare nome del beneficiario + clausola “non trasferibile”

Convenzione di assegno → la banca stipula questa convenzione consegnando al cliente il libretto di assegni e autorizzandolo ad emettere assegni bancari
La banca è obbligata ad accettare e pagare gli assegni emessi, se vi sono i fondi
La banca che rifiuta ingiustificatamente il pagamento di un assegno e responsabile nei confronti del sottoscrittore per i danni che quest’ultimo ha subito

Rapporto di provvista → il sottoscrittore deve avere fondi sul c/c della banca di cui ha emesso l’assegno
Assegno a vuoto → il sottoscrittore non ha fondi sul c/c
L’assegno a vuoto è comunque valido, ma la banca può rifiutare il pagamento e il portatore può agire contro il sottoscrittore e gli eventuali giranti

L’assegno bancario è pagabile a vista
Assegno postdatato → reca una data posteriore a quella dell’effettiva emissione (non si può fare)

L’assegno postdatato è simile alla cambiale perché dilaziona il pagamento ma non necessita del bollo
L’assegno postdatato presentato al pagamento prima del giorno indicato come data di emissione è comunque pagabile → il sottoscrittore rischia di non avere fondi e l’assegno è a vuoto

L’assegno all’ordine circola tramite girata, l’assegno al portatore circola tramite consegna
L’assegno deve essere presentato al pagamento entro un breve termine (8 o 15 giorni, a seconda del luogo di emissione..di più se all’estero), ma può essere pagato anche dopo che sia trascorso tale termine

L’assegno bancario può avere alcune clausole:
- Non trasferibile → la girata può essere fatta solo a favore di un banchiere per l’incasso
- Sbarrato → può essere pagato solo ad un banchiere o ad un cliente della banca trattaria
- Da accreditare → è pagabile solo tramite accredito su c/c

di Fabio Merenda
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.