Skip to content

Assicurazione: denuncia del sinistro

Per sinistro si intende realizzarsi dell’evento dannoso per il quale è stipulata l’assicurazione.
Allorché esso si verifichi, all’assicurato deve darne avviso scritto alla Compagnia entro i limiti di tempo che risultano dal contratto: generalmente entro 3 giorni.
Tale obbligo risponde alla finalità che l’assicuratore sia messo in ogni caso nella condizione di conoscere tempestivamente l’avvenuto sinistro, quindi le circostanze in cui si è verificato, le cause che lo hanno determinato e, se lo ritiene opportuno, disporre le verifiche e gli accertamenti necessari.
L’inadempimento dell’obbligo di denuncia può comportare la perdita totale (omissione dolosa) o parziale (omissione colposa) del diritto all’indennizzo.

Obbligo dell’assicurato di sottoporsi ai controlli medici


    L’assicurato è obbligato a sottostare alle visite di controllo che la Compagnia disporrà nei suoi confronti allorché egli presenti la denuncia di sinistro.
Resta fermo che la Compagnia non può chiedere che l’assicurato si sottoponga ad accertamenti diagnostici  rischiosi o pericolosi per la sua incolumità o comunque suscitatori di dolore.


di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.