Skip to content

CRESCITA DEI SISTEMI DI PROTEZIONE SOCIALE

Ciò che caratterizza lo stato sociale keynesiano è la forte crescita delle politiche di welfare, soprattutto per il riconoscimento dato ai diritti civili, politici e sociali a seguito della domanda proveniente dalle classi subalterne. In questo quadro la protezione dai rischi per malattie, vecchiaia, disoccupazione, e la richiesta di un accesso equo alle istituzioni educative, viene sempre più rivendicata come un aspetto fondante dei diritti di cittadinanza. A tal riguardo, è importante sottolineare che:
- Bendix, insiste sull'importanza del grado di apertura del sistema politico: che più è aperto e disponibile ad incanalare le nuove richieste, tanto più facilmente queste si sviluppano in modo graduale, senza mettere in discussione le istituzioni democratiche. L'opposto accade invece dove la tradizione istituzionale e le classi dominanti ostacolano il riconoscimento dei nuovi diritti;
- la teoria neomarxista, afferma che lo stato è spinto a estendere il suo ruolo in campo economico e sociale per esigenze funzionali di riproduzione del capitalismo e che quindi la crescita dei programmi di protezione sociale ha la funzione di aumentare e mantenere il consenso popolare.
Ma entrambe queste spiegazioni dell'evoluzione del welfare non considerano le differenze esistenti tra i diversi paesi nella spesa per le politiche sociali e negli specifici modelli istituzionali.
Il processo è differente a seconda che il governo statale sia di tipo:
- Autoritario: (Germania di Bismarck) : dove i programmi di protezione sociale si affermano come reazione delle élite conservatrici che, sfidate dalle nuove forze, cercano di accrescere la loro legittimazione;
- Parlamentare: che è più aperto alla rappresentanza dei nuovi gruppi sociali, il processo è più ritardato, anche per le resistenze stesse dei partiti del movimento operaio, che spesso vedono con sospetto l'estensione dell'intervento statale, ma farà registrare gli sviluppi più consistenti. Questo modello si conferma, anche nel secondo dopoguerra, dove il ruolo dei partiti di sinistra legati al movimento operaio appare di particolare importanza, per le modalità di organizzazione dei sistemi di protezione sociale.
di Antonio Amato
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.