Skip to content

Caratteristiche dei parchi urbani

I PARCHI URBANI E PERIURBANI. Il ruolo delle aree protette nei contesti urbani viene raramente analizzato e presentato in termini chiari presso l'opinione pubblica, che percepisce con difficoltà il ruolo delle aree protette urbane e periurbane. Ricerche recenti hanno tentato di fornire un quadro più chiaro ai cittadini, soprattutto secondo tre punti di vista:
- le città dipendono dalle aree protette e le più grandi città del mondo, come Cape Town e Rio de Janeiro derivano una porzione importante delle loro risorse idriche potabili dalle foreste protette
- le aree protette dipendono dalla città 3. devono aumentare le strategie di connessione tra urbano e rurale, tra città e proprio
patrimonio ambientale. È risaputo che facilitare l'accesso alla natura aumenta il benessere psico fisico. Stanno nascendo oggi nuove forme di fruizione del naturale e del rurale da parte dell'urbano molto importanti.

LE AREE PROTETTE URBANE IN ITALIA E NEL MONDO. Solo di recente i parchi urbani hanno iniziato a essere considerati pienamente per il loro ruolo e per l'importanza che rivestono. Fino a qualche anno fa anche nei contesti internazionali si faceva molta fatica a distinguere tra giardini pubblici, ville storiche e aree protette urbane. Solo a partire dal V Congresso Mondiale dei Parchi dello UICN a Durban, nel 2003, si è cominciato a ragionare sull'argomento. Fu organizzato un workshop di tre giorni sul tema L'imperativo urbano che fu la prima opportunità a livello internazionale per confrontarsi e dare vita ad una task force proposta dallo stesso UICN.
A livello europeo l'organismo che riunisce le principali aree protette urbane è Fedenatur (European Federation of Metropolitan and Periurban Natural and Rural Areas). Il 2° Simposio sulle aree naturali nelle zone urbane e periurbane, tenutosi a Barcellona nel 1995 ed ispirato dal meeting di Rio de Janeiro del 1992, convenne sulla necessità di stabilire un network che attivasse una filiera di scambi e collaborazioni di carattere tecnico e scientifico tra soggetti gestori di aree protette urbane ad una scala europea.
Quali sono i compiti di Fedenatur?

- Promuovere la protezione e lo sviluppo delle aree naturali urbane e periurbane attraverso adeguate politiche di gestione e tutela.
- Coordinare, dibattere e condividere esperienze di sviluppo e conservazione regionali tra i membri della federazione.
- Difendere le diversità degli ecosistemi e dei paesaggi attraverso una oculata gestione delle risorse.
- Offrire una particolare attenzione ai bisogni ricreativi e fruitivi dei cittadini, sulla base dell'uso compatibile delle aree rispetto alle priorità di conservazione.
- Sviluppare strumenti e tecniche per l'educazione, l'informazione e la consapevolezza ambientali.
A Fedenatur aderiscono 28 aree di cinque paesi europei (Italia, Portogallo, Francia, Spagna e Belgio). In Italia sono sei le aree Fedenatur.


di Gherardo Fabretti
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.