Skip to content

Caratteristiche della definizione nell'accertamento con adesione del contribuente

L’accertamento con adesione è redatto con atto scritto in duplice esemplare, firmato dal contribuente e dal capo dell’ufficio.
Nell’atto sono indicati, separatamente per ciascun tributo, gli elementi e la motivazione sulla quale la definizione si fonda, nonché la liquidazione delle maggiori imposte, delle sanzioni e delle altre somme eventualmente dovute, anche in forma rateale.
La definizione si perfeziona con il versamento della primaria rata e con la prestazione della garanzia prevista.
Sul piano degli effetti, l’accertamento definito con adesione non è soggetto ad impugnazione; non è integrabile o modificabile da parte dell’ufficio; non rileva ai fini extratributari, fatta eccezione per i contributi previdenziali ed assistenziali; comporta che le sanzioni per le violazioni concernenti i tributi oggetto dell’evasione commessa nel periodo di imposta, nonché per le violazioni concernenti il contenuto delle dichiarazioni relative allo stesso periodo, si applicano nella misura di ¼ del minimo previsto dalla legge.
La definizione con adesione, inoltre, non esclude l’esercizio dell’ulteriore attività accertatrice:
a. se sopravviene la conoscenza di nuovi elementi, in base ai quali è possibile accertare un maggior reddito, superiore del 50% del reddito definito e comunque non inferiore a centocinquanta milioni di lire;
b. se la definizione riguarda accertamenti parziali;
c. se la definizione riguarda i redditi derivanti da partecipazione nelle società o nelle associazioni ovvero in aziende coniugali;
d. se l’azione accertatrice è esercitata nei confronti delle società o associazioni o dell’azienda familiare, alle quali partecipa il contribuente nei cui confronti è intervenuta la definizione.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.