Skip to content

Caratteristiche dello Statuto Regionale

Lo statuto è la principale fonte dell’ordinamento regionale. Esso è l’atto con il quale l’ente disciplina la propria organizzazione ed il proprio funzionamento per tutte le attività non regolate direttamente dalla costituzione. Si distingue tra statuti delle:
-5 regioni ad autonomia speciale: (Sicilia, Sardegna, Valle D’Aosta,  Trentino alto Adige, Friuli Venezia Giulia) tali sono di nome in quanto hanno forma e sostanza delle leggi costituzionali;
-regioni ad autonomia ordinaria: atti che in seguito alla riforma costituzionale operata dalla legge costituzionale 1/99, devono essere approvati e modificati dal consiglio regionale con legge adottata a maggioranza assoluta dei suoi componenti, con due deliberazioni successive ad intervallo non inferiore a due mesi. La riforma a conferito a questo tipo di statuti  la natura di leggi regionali rinforzate.
Il nuovo art 123 della costituzione stabilisce che lo stato determina la forma di governo ed i principi fondamentali di organizzazione e funzionamento della regione, regola l’esercizio del diritto di iniziativa e del referendum su leggi e provvedimenti amministrativi della regione e la pubblicazione delle leggi e dei regolamenti regionali.
di Antonio Amato
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.