Skip to content

Cattedrale di Compostela


All’esterno le analogie tra i 2 edifici son quasi impossibili. Molte le aggiunte barocche a compostela, stile vagamente orientale. Ma ossatura romanica all’interno. Nella Guida si dice che la chiesa fu iniziata nel 1116 dell’era spagnola, e terminata forse verso il 1122. Ma altre parti si dicono “da rifinire”. Una ripresa dei lavori si ebbe con il vescovo Diego Pelaez. Esecutore fu il maestro Bernardo il vecchio, che assistito da Mastro Roberto dirigeva circa 50 tagliapietre.
Nel transetto abbiamo 5 campate invece delle 4 di tolosa. La navata ha una campata in meno di tolosa ed è affiancata da semplici navate laterali. Ad ovest vediamo un profondo nartece. La navata principale raggiunge la volta della chiesa, le piccole giungono solo alle centine mediane, ossia la volta delle tribune.
Struttura romanica in granito, tomba di S.Giacomo nella cripta sotto altare maggiore. Altare barocco. Il portale settentrionale non esiste più, sostituito da una porta nel 18° sec. Il portale meridionale, detto degli orafi, è una grande opera d statuaria: santi in piedi e scolpiti a mezzo rilievo: sul timpano a destra scene dell'infanzia a passione di Cristo. A sinistra, la Tentazione. Il vecchio portale occidentale rappresentava la trasfigurazione sul monte tabor.

di Dario Gemini
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.