Skip to content

Cervelletto: vascolarizzazione

La vascolarizzazione arriva indirettamente da vasi che originano dall'arteria basilare (ARTERIA CEREBELLARE INFERIORE ANTERIORE e ARTERIA CEREBELLARE SUPERIORE) e dall'arteria vertebrale (ARTERIA CEREBELLARE INFERIORE POSTERIORE). Questi vasi si ramificano lungo la superficie del cervelletto anastomizzandosi tra loro e con quelli del lato opposto formano una rete piale. La rete piale contrae anastomosi con le arterie dei territori vicini (tronco encefalico e telencefalo) da cui originano rami corticali che irrorano la corteccia cerebellare, rami midollari che irrorano la sostanza bianca e rami nucleari per i nuclei cerebellari. Da tutti questi rami origano vasi venosi reflui che raggiungono la superficie dell'organo e formano una rete venosa piale. I rami venosi pi voluminosi sono la VENA MEDIANA SUPERIORE che raccoglie il sangue dal verme e dagli emisferi, la VENA MEDIANA INFERIORE e le VENE LATERALI ANTERIORI e POSTERIORI che raccolgono il sangue dagli emisferi. Infine i vasi venosi si aprono nei seno venosi della dura madre (seno retto e seno trasverso). 

di Luca Sciarabba
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.