Skip to content

Classificazione generalistica

Una prima distinzione dei servizi pubblici riguarda l’ambito di competenza e di mercato delle imprese e pertanto del livello dell’Ente pubblico di riferimento. Sotto questo profilo le imprese di servizi pubblici si distinguono in 2 gruppi:
- quello dei servizi pubblici nazionali (riferiti a tutta la nazione), in cui la normativa di regolamentazione, il potere di indirizzo e quello di controllo sono nelle mani del governo nazionale. Sono quelli che operano nei settori dell’Energia elettrica, dei telefoni, dei trasporti ferroviari, dei servizi postali, radio-televisivi, dei servizi autostradali, dei trasporti aerei.
- quello dei servizi pubblici locali (riferiti a un territorio circoscritto) la cui istituzione e regolamentazione dipende dagli enti pubblici territoriali locali. Include tutte quelle aziende che operano nel settore e sui mercati circoscritti e che dipendono, sia pure con formule organizzative diverse, dalle amministrazioni degli enti locali (regionali, provinciali, comunali).
Le imprese di servizi pubblici locali possono essere classificate a seconda del tipo di servizio erogato in:
- imprese di servizi a rilevanza industriale, che includono per lo più i servizi a rete e i servizi assimilabili alle attività di imprese industriali [energia elettrica, gas, gestione delle risorse idriche, gestione d’igiene ambientale (RSU), trasporti pubblici locali, centrali del latte, fognature]
- imprese di servizi a rilevanza sociale, che comprendono prevalentemente servizi per utenze specifiche soggette a tariffe sociali o rilevanti dal punto di vista culturale, sanitario e dell’assistenza sociale, tipici del Welfare State per i quali la modalità di copertura dei costi è quasi esclusivamente di tipo tributario [case popolari, illuminazione pubblica, servizi culturali e turistici, farmacie comunali, etc]
NB: Ci sono alcuni servizi la cui connotazione è puramente locale (es. gestione rifiuti); ci sono altri servizi (es. en.elettrica) che per quanto riguarda la "trasmissione" è un servizio nazionale; per quanto riguarda la vendita, con la liberalizzazione --> società che operano a livello locale.
Il settore dei servizi pubblici locali risulta particolarmente eterogenei quanto a forme di gestione, dimensioni di imprese, rilievo della presenza pubblica, etc. Esso si trova inoltre in una condizione di profonda evoluzione sia nel contesto internazionale che nazionale, nel quale si profila una nuova radicale trasformazione per effetto del Ddl detto della “privatizzazione dei servizi pubblici locali”.
Tra servizi pubblici nazionale e servizi pubblici locali i confini non sono sufficientemente chiari.
Il criterio per distinguere le 2 modalità è: il criterio territoriale.
di Alessia Chiovaro
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.