Skip to content

Comunicazione: definizioni

Comunicare = scambio di informazioni tra 2 o più entità in grado di emettere e ricevere segnali → processo interattivo in cui è presente un meccanismo di feedback (reazione dell’altra parte). Vincoli:

• È fisiologico e connesso con il nostro sistema sensoriale (se qualcosa sfugge ai nostri sensi, non la percepiamo); se un canale sensoriale è inutilizzabile bisogna coinvolgerne un altro (es. i ciechi usano il tatto con il Braille)

• È cognitivo e riguarda ciò che siamo in grado di riconoscere e decodificare come informazione, distinguendola da rumore (se non conosco il vietnamita, non capisco ciò che mi dice un vietnamita); più un sistema è complesso, più rumori sarà in grado di decodificare e riconoscere come informazione
Un’informazione è tale per il ricevente solo se egli conosce il codice usato per trasmetterla
Sulla base di un’informazione, il ricevente può riconoscere altri messaggi e prendere decisioni

• È situazionale e presuppone la presenza di un altro (le 2 persone devono essere in grado di percepire i segnali); per una buona comunicazione è necessario visualizzare l’interlocutore + la scena + l’azione che stiamo descrivendo (capire a chi parlo rende più facile capire come/cosa comunicare)

• L’altro deve retroagire e l’ipotesi di retroazione orienta la comunicazione
Feedback = reazione connessa con la capacità di avere un obiettivo e di perseguirlo
Il feedback è tipico dei sistemi aperti finalizzati che sono “omeostatici” cioè che tendono a procurarsi uno stato di equilibrio e benessere che cercano di mantenere stabile autoregolandosi (come il termostato)
o Positivo → l’informazione è in accordo con gli obiettivi dell’organismo; il feedback incentiva la fonte perché continui (es. complimenti)
o Negativo → l’informazione è in disaccordo con gli obiettivi dell’organismo; il feedback disincentiva l’ulteriore produzione (es. smettila)
di Fabio Merenda
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.