Skip to content

Crisi di cooperazione nella costruzione di opere materiali che limitano il godimento della res

La condanna avrà per contenuto l'eliminazione degli effetti della violazione, cioè l'ordine di adempiere l'obbligo derivato di distruggere le opere illegittimamente costruite; in caso di inottemperanza dell'obbligato a questo provvedimento del giudice, il titolare del diritto potrà mettere in moto un processo di esecuzione forzata per ottenere, tramite la distruzione da parte di un terzo delle opere compiute, il pieno godimento della res.
Con riferimento questa seconda ipotesi valgono le stesse identiche osservazioni svolte nel paragrafo precedente; la differenza relativa al diverso contenuto dell'obbligo derivato (di restituire nella prima ipotesi, di distruggere nella seconda) si riflette infatti unicamente sulla diversità del contenuto della condanna e delle modalità dell'esecuzione forzata.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.