Skip to content

Crisi di cooperazione

Consistente nella violazione di un obbligo di astensione che grava su tutti i consociati al fine di consentire ad un soggetto (od una collettività) il godimento di una res (sulla base di un diritto reale o personale di godimento)
Si è alla presenza di una mancata cooperazione da parte di un soggetto obbligato, mancata cooperazione che impedisce al titolare della situazione di vantaggio di ottenere tutte quelle utilità che il diritto sostanziale gli attribuisce.
In tal caso la violazione dell'obbligo può concretizzarsi in tre ipotesi (comune a tutte e tre le ipotesi di violazione prospettate è solo un processo a cognizione piena diretto ad accertare il diritto del titolare della violazione dell'obbligo ed a condannare l'autore della violazione; con ciò l'identità di tutela termina del tutto e sia il contenuto della condanna sia le sue modalità di attuazione sono diversi in quanto devono necessariamente riflettere la specificità di ciascuna singola ipotesi di violazione e del relativo bisogno di tutela).
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.