Skip to content

Criterio di competenza nella risoluzione delle antinomie

Tale criterio interviene quando le fonti sono ordinate dalla costituzione secondo la competenza riguardante o l’ambito territoriale in cui le norme devono operare, o la materia o lo specifico oggetto regolato. Eventuali antinomie in questa ipotesi vanno risolte dando applicazione alla norma posta dalla fonte competente con conseguente esclusione di qualsiasi altra. Anche in questo caso la norma non competente è invalida e deve essere eliminata dall’ordinamento tramite annullamento.
di Antonio Amato
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.