Skip to content

DISTURBI DELL’APPRENDIMENTO

Nei bambini ai quali viene diagnosticata una difficoltà di apprendimento, la lettura rappresenta il problema principale (DISLESSIA), che si manifesta con una lettura lenta e con poco comprensione di quanto si è letto.
Oltre il disturbo di lettura, tra i disturbi dell’apprendimento il DSM-IV include il disturbo di scrittura e il disturbo di calcolo.
Questi disturbi vengono diagnosticati sulla base delle prestazioni sostanzialmente inferiori a quanto ci si attenderebbe in base alla capacità cognitiva generale.
Studi familiari hanno dimostrato che il disturbo di lettura si trasmetta di generazione in generazione.
Sono stati condotti diversi studi, sia su famiglie che su gemelli, che hanno raggiunto tesi in contrasto tra di loro:
1) IPOTESI DI TRASMISSIONE AUTOSOMICA DOMINANTE: considera l’alto livello di ricorrenza familiare, senza però considerare che 1/5 degli individui affetti non ha parenti affetti;
2) IPOTESI DI TRASMISSIONE DI TIPO RECESSIVO LEGATA AL CROMOSOMA X: la malattia si manifesta più frequentemente nei maschi rispetto alle femmine; una delle caratteristiche della trasmissione di tipo recessivo legata al cromosoma X è l’assenza della trasmissione dal padre al figlio maschio, poiché i maschi ereditano il loro cromosoma X dalla madre; ciò non risulta in accordo con la trasmissione del disturbo di lettura, che viene trasmesso in egual misura ai figli maschi sia dal padre che dalla madre.
In conclusione, possiamo affermare che il disturbo di lettura sia causato sia da geni multipli che da molteplici fattori ambientali.
di Anna Battista
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.