Skip to content

Dal nome proprio al nome comune. Etimologie onomatopeiche nell'italiano

La deonomastica, cioè lo studio dei modi in cui i nomi propri di persona o di luogo danno origine a nomi comuni, ha individuato tre procedimenti alla base del passaggio: l’antonomasia, la metonimia e l’ellissi. Metonimia si ha nel caso del battezzare col nome di qualcuno o di una località, specie animali o vegetali o minerali prima sconosciuti. L’antonomasia è il procedimento per cui un perso-naggio storico o letterario o un’opera sono assunti a simbolo di una professione o di una qualità.

Casi quasi sistematici di passaggio dal nome proprio al nome comune si hanno per i nomi di formaggi e vini che traggono origine dal nome del luogo in cui vengono prodotto: cirò, marsala, asiago. Dal punto di vista morfologico i nomi propri diventati comuni se sono italiani o italianizzati possono essere messi plurale (i mecenati) ed eventualmente alterati (narcisetto).
di Domenico Valenza
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.