Skip to content

Definizione di imprenditore nel diritto

È colui che esercita professionalmente un’attività economica (= con criteri di economicità, ovvero in condizioni di pareggio del bilancio) finalizzata alla produzione e allo scambio di beni o servizi (art 2082).
Caratteristiche:
- colui che sopporta il rischio economico
- colui che dirige e organizza la produzione
- colui che esercita un’attività professionale nel senso di stabile, abituale, anche se non unica
- colui che finalizza la sua attività allo scopo di lucro (massimizzazione del profitto)
Eccezione: enti pubblici che non si propongono intenti lucrativi ma finalità di interesse sociale.


Definizione di imprenditore commerciale e imprenditore agricolo


- Chi esercita attività commerciale
- Attività industriale diretta alla produzione di beni e servizi (tutte quelle che non sono agricole)
- Attività intermedia nella circolazione dei beni (non deve spingersi fino alla trasformazione del prodotto, distribuzione)
- Attività di trasporto x terra, x acqua, x aria (codice di navigazione)
- Attività bancaria o assicurativa (funzione di raccolta del risparmio tra il pubblico e esercizio di credito)
- Altre attività ausiliarie delle precedenti (mediatore, agente comm., agenzie pubblicità).
Statuto: obbligo d’iscrizione nel registro delle imprese, tenuta delle scritture contabili, soggezione al fallimento.
- Chi esercita attività diretta alla coltivazione del fondo, alla silvicoltura, all’allevamento di bestiame e attività connesse.
Il soggetto che vuole esercitare anche un’attività di natura commerciale deve essere imprenditore agricolo e può esercitare altre attività purché vi sia un rapporto di connessione. L’attività agricola deve rimanere l’attività principale.
Statuto: formato da poche norme che rinviano agli usi x ciò che riguarda i poteri di rappresentanza.


Definizione di piccolo imprenditore


Sono piccoli imprenditori i coltivatori diretti del fondo, gli artigiani, i piccoli commercianti. Sono esonerati dall’obbligo d’iscrizione nel registro delle imprese e della tenuta delle scritture contabili. Non sono sottoposti al fallimento. Hanno un ridotto sviluppo dell’apparato aziendale e un capitale investito basso.
L’azienda costituisce l’apparato strumentale di cui si avvale l’imprenditore nell’esercizio della propria attività caratterizzato da un’unità funzionale.
Bene aziendale-> con destinazione impressa dall’imprenditore. Non è richiesto che i beni appartengano all’imprenditore, è sufficiente che disponga di un titolo giuridico x la loro utilizzazione.
di Chiara Pasquini
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.