Skip to content

Definizione di riserva di legge e principio di legalità

Alla legge statale è affidata la regolamentazione di importanti materie attraverso la previsione della riserva di legge, cioè è lo strumento che attribuisce alla sola legge(e agli atti ad essa equiparati) la disciplina di una data materia. Essa è una regola che impedisce al legislatore di lasciare che una data materia sia disciplinata,  da atti che stanno ad un livello gerarchico più basso della legge. Le riserve si distinguono in:
1)Riserve a favore di atti diversi dalla legge: ovvero:
-riserve a favore della legge costituzionale:quando la materia è affidata a leggi costituzionali;
-riserve a favore dei regolamenti parlamentari;
2)Riserva di legge formale:  si riferisce solo alla legge formale approvata dal parlamento; sono riservate all’approvazione parlamentare tutte quelle leggi che rappresentano strumenti attraverso i quali il Parlamento controlla l’operato del Governo.
3)Riserve di legge in senso stretto: prescrivono che la  materia da  considerata sia disciplinata dalla legge ordinaria e dalle fonti equiparate. Quindi, a seconda dei rapporti fra legge e regolamento si distinguono 2 tipi di riserve di legge:
-assoluta: la materia  deve essere regolata dalla legge ordinaria o da atti ad essa equiparata; esclude di determinare certe materie con fonti di grado secondario;
-relativa: lascia spazio alle fonti secondarie per definire una materia;
4)Riserve rinforzate:  meccanismo con cui la costituzione pone dei vincoli al legislatore. Si distinguono le riserve rinforzate per:
-contenuto: determinate  materie possa essere regolate solo da leggi con un contenuto particolare(l’art 16 costituzione permette al legislatore di porre dei limiti alla libertà di circolazione, per motivi di sanità o sicurezza);
-procedimento: determinate materie devono seguire un procedimento aggravato rispetto al normale procedimento legislativo(es rapporti fra stato e chiesa);
Diverso significato ha il Principio di legalità, che prescrive che l’esercizio di qualsiasi potere pubblico si fonda su una previa norma attributiva della competenza: la sua ratio è di assicurare un uso regolato e non arbitrario del potere.
di Antonio Amato
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.