Skip to content

Disciplina della donazione

È nulla la donazione di beni futuri + crediti per prestazioni non ancora maturate
È necessario l’atto pubblico, eccetto in casi di donazione manuale cioè la donazione di una cosa mobile di modico valore (modico valore rispetto alle sostanze di chi dona) che venga consegnata dal donante al donatario (contratto reale, si perfezione con la consegna)

Donazione indiretta → realizzata usando schemi di contratto diversi che in concreto arricchiscono gratuitamente una delle parti (es. vendita a prezzo minimo)
Si applicano le regole della donazione

Donazione dissimulata → realizzata usando un contratto simulato (es. vendita ma le parti si accordano affinché il prezzo non sia mai pagato)
Si applicano le regole della donazione, ma è comunque necessario l’atto pubblico

Annullabilità → incapacità naturale
Capacità a ricevere la donazione (cioè capacità di essere donatario) → tutti i nascituri, anche non concepiti purché figli di persona vivente determinata al momento della donazione
Incompatibilità con la posizione di donatario → tutore del donante
La donazione può essere impugnata per errore sui motivi
La donazione è nulla se il motivo illecito risulta dall’atto ed è il solo che ha determinato la donazione
La donazione può essere limitata ad un onere
La donazione nulla può essere volontariamente eseguita dagli eredi dopo la morte del donante
La donazione può essere revocata per sopravvenienza di figli
E’ possibile la sostituzione del donatario con gli stessi limiti del testamento
Il diritto dell’acquirente è limitato alla garanzia per evizione → è dovuta solo se promessa espressamente o se dovuta a dolo/fatto personale del donante
di Fabio Merenda
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.