Skip to content

Divulgazione delle notizie domiciliari

Art. 615 bis2 c.p. “Chi rivela o diffonde, mediante qualsiasi mezzo di informazione al pubblico, le notizie o le immagini ottenute nei modi indicati nella prima parte di questo articolo”.

Soggetto attivo: reato comune, “chiunque”.

Condotta: consiste nella divulgazione di ciò che è stato carpito con l’indiscrezione domiciliare, attraverso la duplice modalità della rivelazione o diffusione con qualsiasi mezzo d’informazione.
La duplice modalità appare riferirsi, in ogni caso, a un numero indeterminato di persone (rivelare riferisce alle notizie, mentre il diffondere riferisce alle immagini).
L’indiscrezione può essere anche lecita (foto autorizzate) ma ciò non esclude che il materiale (notizie o immagini) possano quindi essere divulgate al pubblico, continuando a essere configurabile tale reato.

Bene giuridico: riservatezza domiciliare.

Offesa: lesione del bene giuridico, reato di danno.

Soggetto passivo: titolare del bene leso.

Elemento soggettivo: dolo generico,
- coscienza e volontà di rivelare o diffondere notizie o immagini attinenti alla vita privata e svolgentesi nell’altrui domicilio;
- consapevolezza che tali notizie o immagini sono state acquisite con l’uso di strumenti di ripresa visiva o sonora.
L’errore sulla illiceità della acquisizione (cioè il dissenso della vittima) non scusa, come detto sopra.

Perfezionamento: momento e luogo in cui avviene la diffusione al pubblico.

Tentativo: configurabile.

Qualora lo stesso soggetto attivo realizzi entrambe le condotte (indiscrezione e divulgazione) allora risponderà solo di divulgazione, non perché l’art. 615 bis c.p. è norma a più fattispecie, ma in quanto l’art. 615 bis2 c.p. sembra ricomprendere in sé anche il disvalore dell’art. 615 bis1 c.p. configurandosi come reato eventualmente complesso (che può sussistere sia nel caso che il soggetto attivo compia anche l’indiscrezione, che no).
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.