Skip to content

Effetti della grande guerra sulle nazioni


Con la grande guerra si trasformano i paesi europei politicamente e socioculturalmente, e muta la dinamica delle relazioni internazionali. La guerra si estende a un dimensione mondiale e si risolve solo grazie agli USA. L'Europa diviene epicentro di crisi, che si concluderà solo nel 45 con la totale autodistruzione della potenza europea a vantaggio degli USA. La discussione sul tipo di pace da costruire dopo il 18 fu segnata dall'ascesa di un nuovo pensiero internazionalista, guidato dal presidente americano woodrow wilson. Voleva organizzare un mondo non più imperniato sulla contrapposizione tra potenze, ma sul riconoscimento di un' interdipendenza tra le nazioni e i loro percorsi di crescita economica. I bolscevichi sfidavano queste posizioni opponendosi al capitalismo e invitando a rompere i meccanismi del mercato internazionale. Negli anni 20 la pace è su basi precarie. La crisi economica del 29 romperà equilibri. La 1a guerra fu una logorante guerra di posizione, che divenne veramente mondiale solo nel 17 quando il GIAP condusse guerra ai possedimenti tedeschi in estremo oriente.
di Dario Gemini
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.