Skip to content

Epilogo di "Sull'amore" di Plutarco


Questo è l’obiettivo finale del dialogo, dimostrare che l’amore unico non può prender posto nel rapporto coi ragazzi. Ma costituire un'erotica generale che lega eros e Afrodite? Se Afrodite senza eros offre piacere effimero, eros senza Afrodite è imperfetto. Ma l’amore per un ragazzo può far posto agli aphrodisia? Qui si ripete la questione dell’effeminato. Plutarco dice che l’amore per i ragazzi è acharistos. Charis è il consenso che la donna accorda all’uomo, e che può darsi solo con il nubilato. La charis dunque discrimina l’amore per le donne e quello per i ragazzi, e solo nel primo Afrodite ed amicizia saranno uniti dal consenso=charis. Charis è la grazia, che manca al rapporto con i ragazzi. Il testo di Plutarco testimonia la formulazione di un'erotica che differisce da quella sviluppata dalla civiltà greca. Non del tutto, ma punti di vista simili sono utilizzati per effetti diversi.

di Dario Gemini
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.