Skip to content

Era Taika

Alla morte di Shotoku il clan dei Soga venne eliminato tramite un colpo di stato che porta al potere un componente del clan Nakatomi che ricopre importante cariche ed assume un nuovo cognome molto prestigioso quello di Fujisawa.
 
Questi avvenimenti avvennero nella prima fase dell' era Taika, periodo di grandi riforme che portano il nome dello stesso. Un anno dopo infatti venne emanato un editto di riforme dove venivano presi 3 importanti provvedimenti.

Innanzitutto venivano abolite le proprietà̀ private degli Uji, e tutte le terre vennero posto sotto il controllo diretto del sovrano. Venne introdotto un sistema amministrativo che si basava sulla nomina di funzionari scelti dal sovrano.

Il territorio fu diviso in Kuni, province a capo delle quali vi era un governatore o meglio Kokushi. Ogni provincia fu divisa in Kori o meglio distretti. Il governo centrale era rappresentato dal sovrano che dirigeva tutta la situazione tramite questi funzionari di fiducia.

Come terzo provvedimento vennero istituiti dei registri di censo e delle tasse, sulla base dei quali sarebbe poi avvenuta la ripartizione delle terre. L’ editto di Taika, in particolare, prevedeva che la popolazione contadina fosse registrata per famiglie e che venisse adottato il sistema Jori come metodo di ripartizione che avveniva a seconda dell'età̀ e del sesso.

Proprio per questo motivo l'assegnazione delle terre non era perpetua ma ogni 6 anni venivano ridistribuite. Questo sistema noto come Kubunden non fu applicato a tutte le terre, in quanto alcune vennero affidate alle istituzioni religiose o ai nobili, altre erano sotto il diretto controllo della corte.

Questo periodo di riforme si interruppe quando una nuova disputa per la successione portò il paese nuovamente in guerra. Emerse l' imperatore Tenmu che basò il suo potere sulla forza militare. Questo stabilì dimora ad Asuka dove visse sino alla sua morte, avvenuta primo dello stabilimento della nuova capitale. Dopo la morte di Tenmu venne stabilita la capitale a Fujiwara. Questa non durò molto fatto sta che nel 710 venne trasferita a Nara dando avvia al periodo Nara.

di Veronica Vismara
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.