Skip to content

Frans De Waall: altruismo, empatia ed emozioni

Cooperazione e reciprocità fondano il sentimento che secondo De Waall è al fondamento di ogni morale: l’altruismo.
Secondo De Waall siamo portati al comportamento altruistico per l’idea di empatia. Essere empatici significa riuscire a capire cosa prova l’altro (le sue sofferenze).

Secondo recenti teorie di neurologi una parte del nostro cervello serve a capire cosa provano gli altri individui (neuroni a specchio). Per es. grazie ai neuroni a specchio si riesce ad imparare un gioco osservando.

Nei comportamenti patologici (per es. serial killer) quello che manca è l’empatia, quindi la capacità di capire cosa accade agli altri.

Secondo gli psicologi parlare di empatia significa parlare di contagio emozionale: capisco perché l’altro in qualche modo non sta bene e attuo un comportamento di aiuto mirato. 

Il contagio emozionale è quello che noi chiamiamo consolazione: si consola chi è triste.
È difficile capire quale sia il vantaggio di chi consola.
Probabilmente le specie che consolano sono così in grado di rappresentarsi talmente tanto la sofferenza dell’altro, che viene istintivo consolare l’altro.
L’elaborazione emozionale e non razionale è la forza trainante del giudizio morale. Quindi secondo De Waall la morale si basa sulle emozioni e non sulla razionalità. Le regole che disciplinano i nostri comportamenti hanno un fondamento morale e non razionale.
La posizione di De Waall è opposta alla razionalità del ‘600.
Non nega che i comportamenti abbiano un fondamento razionale, ma ciò non importa perché le emozioni sono comunque alla base del comportamento morale.

Ci sono ovvietà che riguardano il comportamento animale, per es. alla base del comportamento morale c’è il fatto di aiutare il proprio simile e la morale dei bonobo è in primo luogo una morale di gruppo.

Ci sono emozioni senza parole (almeno quelle di base), ma non c’è razionalità senza parola. La parola è razionalizzante.
di Francesca Morandi
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.