Skip to content

Freud - Lo spostamento onirico

Spostamento onirico = l'intensità psichica dei pensieri e delle rappresentazioni si trasferisce su altri pensieri e rappresentazioni che per noi non dovrebbero essere così sottolineati. Spesso l'elemento meno chiaro del sogno risulta essere il corrispondente diretto del pensiero onirico essenziale. Ma ci sono anche sogni comprensibili, senza spostamento. Nei sogni oscuri il fattore spostamento è notevole. Tutti i sogni risalgono a un'impressione dei giorni o del giorno precedente, appena passati. A volte quell'impressione ci sembra triviale, e il contenuto del sogno banale e provocato da impressioni indifferenti. Ma le banalità sono collegate per numerose vie associative, ad elementi di grande importanza a causa del processo di spostamento. L'impressione indifferente che diventa lo stimolo del sogno dev'essere recente, di quel giorno. Se oltre alla condensazione ha luogo lo spostamento, si forma una entità comune intermedia (amile + propilei = propile), condensazione e spostamento simultanei. Il processo di spostamento rende difficile riconoscere i pensieri onirici. Ma essi sono sottoposti anche a un'altra trasformazione. Alla fine il pensiero onirico è trasformato con: spostamento, simbolizzazione, condensazione, costruzione della facciata del sogno.
di Dario Gemini
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.