Skip to content

Funzioni delle sanzioni punitive: prevenzione generale

Questa è una delle principali funzioni delle sanzioni punitive:
- negativa (intimidativa), la minaccia della pena funge da intimidazione nei confronti dei cittadini spingendoli a non compiere determinati comportamenti.
L’esecuzione della pena ai danni di colui che ha commesso il fatto è un momento irrinunciabile per non far perdere valore ala minaccia della pena;
- positiva (educativa), in questo caso la pena funge da strumento per valorizzare il bene giuridico, che essa protegge, nelle coscienze dei cittadini.
Certi valori, proprio perché protetti da sanzioni punitive, vengono maggiormente rispettati.

Teoria della prevenzione/integrazione, ci si distacca da qualunque tipo di meccanismo di condizionamento psichico, la pena assume solo la forma di strumento per ristabilire la fiducia dei cittadini verso le istituzioni, fiducia persa al momento della commissione dell’illecito.
I reati ci sono e ci saranno sempre, ma almeno il cittadino sa che l’ordinamento provvederà a garantire la integrazione e la stabilità sociale tramite la pena.

Corollari della prevenzione generale, la prevenzione quindi non mira né ad impedire la reiterazione del reato da parte del reo né a ripristinare la situazione precedente all’offesa, lo scopo è quello di intimidire ed educare al fine di prevenire che terzi compiano lo stesso illecito.
L’intensità della pena non incontra nessuna limitazione (dipende solo da ciò che serve ad impedire o a ripristinare) anzi sembra che la funzione di intimidazione-educazione sia più raggiunta tanto più la pena è intensa.
Inoltre, nella prevenzione generale, il reo viene usato come strumento di monito al resto del popolo.
Per evitare le estremizzazioni della prevenzione generale (da un lato pene severissime per maggiore intimidazione-educazione, dall’altro sacrificare chiunque anche se innocente pur di dare l’esempio alla comunità) intervengono altri aspetti cui si attiene il diritto penale: rieducazione e retribuzione.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.