Skip to content

Fusi neuromuscolari

I fusi neuromuscolari sono recettori di stiramento disposti in parallelo rispetto alle fibre muscolari. Ciascun recettore è avvolto da una capsula e contiene al suo interno:
- FIBRE INTRAFUSALI: sono fibre muscolari specializzate che vengono chiamate così per distinguerle dalle fibre propriamente dette o FIBRE EXTRAFUSALI. Le fibre intrafusali sono piccole e non prendono parte al movimento muscolare. In ogni fuso sono presenti due tipi di tali fibre:
1. FIBRE A CATENA DI NUCLEI: sono corte e i loro nuclei sono disposti in un'unica fila. Si trovano nella parte periferica del fuso.
2. FIBRE A SACCO DI NUCLEI: hanno diametro maggiore e i nuclei sono localizzati nella regione centrale della fibra. Sono disposte nella regione equatoriale del fuso.
In genere in ogni fuso si rilevano più fibre a catena di nuclei e meno fibre a sacco di nuclei.

Nei fusi neuromuscolari l'innervazione è complessa infatti troviamo diversi tipi di fibre nervose: 
- FIBRE NERVOSE SENSITIVE: sono fibre afferenti che penetrano nel fuso attraversando la capsula e possono seguire due destini diversi perchÈ possono terminare nella regione equatoriale in cui si avvolgono a spirale attorno alle fibre intrafusali a sacco di nuclei formando le terminazioni dette TERMINAZIONI ANULOSPIRALI o terminare nella regione periferica del fuso (quella interposta tra le fibre a sacco di nuclei e quelle a catene di nuclei) formando le TERMINAZIONI A FIORAMI.  Comunque sono entrambe fibre afferenti quindi costituiscono tutte e due i prolungamenti periferici dei neuroni pseudounipolari del ganglio della radice dorsale.

- FIBRE NERVOSE MOTRICI: sono fibre efferenti che permettono la contrazione muscolare e terminano sulle fibre intrafusali con placche motrici uguali a quelle delle fibre extrafusali. In particolare queste terminazioni nervose prendono contatto con le estremità delle stesse fibre intrafusali quindi nella regione in cui si trova organizzata la struttura miofibrillare che permette la contrazione. Queste fibre motrici originano dai nuclei della lamina IX e sono FIBRE MOTRICI GAMMA che si distinguono dalle FIBRE MOTRICI ALFA (che originano anch'esse dalla lamina IX) perchÈ queste sono dirette verso le fibre extrafusali.
Lo stiramento del muscolo determina anche lo stiramento del fuso dato che le strutture connettivali della capsula del fuso sono in stretto legame con le fibre connettivali presenti nel muscolo; in questo modo si ha anche uno stiramento delle fibre nervose.
di Luca Sciarabba
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.