Skip to content

Galeno - Errori e passioni dell'anima

Facendo riferimento a un libro di Antonio l'epicureo, Galeno definisce l'idea di " controllo" che questi ha, congetturando che si riferisca all'attenzione, alla diagnosi o alla correzione delle passioni. Poi parla di sé. Ha distinto gli errori (nascono da una falsa opinione = piano razionale) dalla passione (nasce da una facoltà irrazionale dentro di noi = piano emozionale?). Trattati sulle passioni son stati scritti da Crisippo, Aristotele, Platone. Poi espone. E' facile cadere in errore perché gli uomini credono di esser infallibili o sbagliar poco. I migliori di solito son gli uomini che rimettono ad altri il giudizio su se stessi. Solo chi è molto saggio si conosce davvero, così solo gli esperti sanno riconoscere errori e passioni più sottili, come turbamenti sottili o emozioni negative.
E' inevitabile per un uomo ignorare molti dei suoi errori. Scopo del suo scritto è cercare in che modo ci si possa scoprire in errore. Vediamo sempre le cose altrui, ma siam ciechi sulle nostre, come dice Platone che chi ama è cieco su ciò che ama. Come possiamo vedere allora i nostri mali? Poi Galeno dice che questa è la sua personale via per scoprirlo, e che può esser utilizzata se la si trova buona ed efficace.

Cercare un uomo saggio

E' opportuno ci si liberi prima delle passioni e poi degli errori, perché molte false opinioni ce le creiamo a causa delle passioni. Esempi di passioni dell'anima: collera, ira, paura, dolore, invidia, desiderio sfrenato, amare troppo qualcosa. Il giusto è nella misura. Ma come possiamo liberarci di tali cose senza saper prima di averle?

Galeno consiglia, quando si sente che uno della propria città è molto lodato per non esser adulatore, di frequentarlo e verificare di persona in base ai suoi regimi di vita. Se questi non banchetta coi ricchi magari prendilo in disparte e invitalo a dirgli quali delle passioni egli riscontra in te. Se col passare dei giorni non ti dice più nulla rimproveralo. Non credergli subito se dice di non vedere passioni. Forse non vuole farsi odiare da te, molti odiano sentire la verità su di sé.

Accettare l'idea di liberarsi da errori e passioni

Solo il saggio è infallibile in tutto, ma il saggio quindi non è un uomo? I filosofi dicono che è simile a un Dio. Ma non si diventa simili a un Dio all'improvviso. Se quelli che si son esercitati tutta la vita all' assenza di passioni non ritengono di averla raggiunta fino in fondo, figurati tu. Quindi se il tipo in questione non trova nulla o non vuole aiutarti o non vuole venirti in odio... Se accetterai di esser liberato dai tuoi errori e passioni troverai presto molte persone disposte e soprattutto se mostri gratitudine. All'inizio sopporta quel qualcuno anche se è insolente con te. Poi, messe un po' sotto controllo le passioni, potrai cominciare a difenderti, ma in vista della tua utilità. Zenone ci consiglia di agire sempre come se ci dovessimo giustificare davanti ai pedagoghi. Chi ascolta non dev'essere ricco o politicamente potente.

di Dario Gemini
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.