Skip to content

I colori a base di nitrocellulosa degli anni 20


Parallelamente alla diffusione della celluloide negli anni 20 si diffondono anche i colori a base di nitrocellulosa ( semisintetici). La nitrocellulosa addizionata a resine e sciolto in solvente organico da vita a lacca sintetica, può essere usato anche in spray. Siqueiros, artista messicano, le tecniche della sua pittura murale spaziano dall’encausto all’affresco. In Messico lavora su sup. di pietra o mattone e in California per la prima volta sul cemento idraulico. In Uruguay scopre le vernici a base di nitrocellulosa. Egli si preoccupa di migliorare la qualità dei colori con esperimenti di durata e affidabilità dei pigmenti. Per ottenere colori meno lucidi e brillanti ( finitura “mat” ) mescola al pigmento materiali simili al talco, coinvolge anche un chimico. Nel laboratorio di S. lavorano anche Louis Morris e Pollock.

di Alessia Muliere
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.