Skip to content

IL PLURALISMO INTERPRETATIVO

È la coesistenza di diversi modelli interpretativi in concorrenza fra loro. Esso è una caratteristica ineliminabile, intrinsecamente legato alla storicità della società stessa.
Il pluralismo interpretativo è alimentato dalla linea di frattura tra individualismo metodologico (cerca di spiegare i fenomeni sociali partendo dalle motivazioni individuali) e olismo metodologico o collettivismo (per i quale l'azione degli individui è ricondotta alle condizioni che la influenzano).
Al riguardo, Weber distingue tra:
- Relazione ai valori, per cui nella selezione del tema di ricerca e nell'individuazione delle connessioni causali tra fenomeni, il ricercatore non può non essere guidato dai suoi valori;
- Giudizi di valore, riferiti, invece, alla desiderabilità di determinati fini, e quindi non giustificabili su base scientifica.
Inoltre per Weber la scienza deve essere al servizio della chiarezza.

di Antonio Amato
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.