Skip to content

Il consolidamento dei meccanismi di coordinamento

Il portafoglio di strumenti di coordinamenti adottati dalla linea manageriale intermedia di una struttura gerarchico-funzionale è composto da:
° standardizzazione: utilizzata prevalentemente per le attività di trasformazione e le attività di interazione proceduralizzate
° supervisione diretta: utilizzata prevalentemente per coordinare le restanti attività di interazione
Lo sviluppo della linea manageriale intermedia dipende dalla numerosità, dalla frequenza e dalla complessità del contenuto informativo delle decisioni che il superiore gerarchico è chiamato a prendere e dalla soglia oltre la quale la sua capacità di coordinamento e controllo si satura.
Se le interazioni sono intense e le decisioni da prendere sono reciprocamente interdipendenti, allora i benefici della supervisione diretta attiva superano i costi dei ritardi o degli errori, in quanto l’intervento diretto del superiore gerarchico riduce il rischio che decisioni ottimali a livello di singola funzione siano incoerenti con il fine generale dell’organizzazione.
All’interno della forma gerarchico-funzionale il potenziamento della capacità di coordinamento della linea manageriale intermedia viene ottenuto agendo sulla tecnostruttura e sugli staff di supporto.
La tecnostruttura include gli analisti, che standardizzano il flusso produttivo con l’obiettivo di rendere più efficiente ed efficace il lavoro delle altre persone. La standardizzazione assicura una certa stabilità ai comportamenti organizzativi.
Nel caso in cui la numerosità e l’intensità delle interdipendenze saturi le capacità della linea manageriale intermedia, si possono potenziare:
- la dimensione temporale, introducendo nuovi meccanismi di integrazione e coordinamento
- la dimensione orizzontale, inserendo figure di coordinamento che operano trasversalmente.

I comitati
I comitati sono organi collegiali permanenti che operano in modo discontinuo per affrontare e tentare di risolvere i problemi di coordinamento nel momento in cui essi si presentato e a cui partecipano rappresentanti di tutte le funzioni che condividono il fabbisogno.

Gruppi di lavoro
Quando il fabbisogno di integra zie è di natura non ripetitiva, è opportuno inserire un gruppo di lavoro al quale partecipano specialisti provenienti dalle diverse funzioni aziendali che possono dare un contributo alla risoluzione del problema.

Task force
In presenza di una necessità di coordinamento limitata nel tempo, la soluzione organizzativa ideale è la creazione di una task force che aggrega a tempo pieno persone di diverse funzioni per affrontare un problema caratterizzato da elevata criticità, urgenza o innovatività.
di Giulia Mestre
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.