Skip to content

Il dilemma di Jørgensen

Non si possono creare catene inferenziali logiche in molti ambiti, ma non vuol dire che non si possano applicare altri metodi.
Un esempio di fallace applicazione di sillogismo: filosofo danese Jørgen Jørgensen ha proposto un dilemma (qualcosa di simile al paradosso). 
Dilemma di Jørgensen (linguaggio e logica non stanno insieme): l’inferenza che dal punto di vista logico non funziona, è comunque accettata da tutti.
Prendiamo come premessa maggiore l’enunciato “Tutti i facchini devono portare la valigia” (enunciato prescrittivo, anapofantico). 
Premessa minore: “Pippo è un facchino” (enunciato descrittivo). 
Conclusione: “Pippo deve portare le valigie”.
Dal punto di vista logico non funziona, perché le proposizioni sono: la prima anapofantica e la seconda non si capisce cosa sia, quindi dall’incertezza/falsità delle prime proposizioni non si può arrivare alla certezza dell’ultima. In nessun sistema formale si può rappresentare questo miscuglio di proposizioni.
Inferenza logicamente fallace, ma che dal punto di vista del linguaggio comune funziona perfettamente.
di Francesca Morandi
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.