Skip to content

Il gruppo come organismo: difese e disfunzioni

Come in tutti gli organismi vitali, anche il gruppo è soggetto a patologie esogene o endogene.
I gruppi infatti sono sensibili all’ambiente esterno, stressati dallo stile dei vita dei singoli, hanno consistenza psichica e possono quindi essere soggetti a disturbi psicosomatici. Tali disturbi sono detti difese, termine usato per indicare che i gruppi manifestano dei fenomeni disfunzionali come per difendersi da sé stessi. Con disfunzionalità si intende la distanza tra finalità consapevoli ed esplicite del gruppo ed il suo funzionamento concreto.  
Le difese del gruppo sono diverse e si esprimono come fenomeno collettivo, le principali sono:
Apparente ragionevolezza: la veste dei comportamenti è razionale, perché serve da copertura alle difese per renderle meno evidenti.
Le difese sono raramente espresse in modo uniforme da tutti i membri: si connotano come collettive perché non vengono ostacolate dai membri, ma solitamente sono proposte da poche persone.
Nelle difese c’è la paura: un attacco esplicito alle difese non fa che aumentare il sentimento di paura del gruppo.
di Adriana Morganti
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.