Skip to content

Il modello della domanda

Il modello della domanda e dell'offerta descrive il modo in cui i consumatori e i fornitori interagiscono per determinare la quantità di un bene o un servizio venduto in un mercato e il prezzo al quale esso è venduto.
Per utilizzare il modello occorre stabilire 3 fattori:
-> Il comportamento degli acquirenti
-> Il comportamento dei venditori
-> Modo in cui essi interagiscono.

LA DOMANDA.  I potenziali consumatori decidono la quantità di un bene o un servizio da acquistare prendendone in considerazione il prezzo  molti altri fattori (gusti, informazioni, prezzi di altri beni, reddito percepito e interventi delle amministrazioni pubbliche, etc). Sebbene la domanda sia influenzata da diversi fattori, gli economisti si concentrano in genere sugli effetti che il prezzo provoca sulla quantità domandata: la relazione tra il prezzo e la quantità domandata svolge un ruolo fondamentale nella determinazione del prezzo e della quantità scambiata nel mercato in un'analisi basata sulla domanda e offerta.
La curva di domanda. La quantità di un bene che i consumatori desiderano acquistare a un dato prezzo, mantenuti costanti gli altri fattori che influenzano gli acquisti, è la quantità domandata.
La quantità domandata di un bene o un servizio può superare la quantità effettivamente venduta.



Per utilizzare correttamente il grafico di una curva di domanda è molto importante sapere ciò che non viene indicato: tutte le variabili economiche che influenzano la domanda, ma che non sono indicate esplicitamente nel grafico, sono mantenute costanti (gusti, informazioni, etc).
L'effetto dei prezzi sulla quantità domandata. L'evidenza empirica più importante in economia è la legge della domanda: i consumatori domandano un bene in quantità maggiori quanto più basso è il prezzo, mantenendo inalterati i vari fattori. Secondo la legge della domanda, le curve di domanda sono inclinate verso il basso.
Le variazioni della quantità domandata in risposta a variazioni del prezzo, corrispondono a movimenti lungo la curva di domanda.
Gli effetti prodotti dagli altri fattori sulla domanda. Una variazione di un fattore diverso dal prezzo provoca uno spostamento della curva di domanda, anziché un movimento lungo la curva di domanda.



La funzione di domanda.
Oltre a dare una rappresentazione grafica della curva, possiamo scriverla sottoforma di relazione matematica:
Q = D (p, pa, pb, pc,…Y)
Q= quantità  domanda di un bene
P = prezzo del bene
Pa,pb, pc = prezzo dei beni sostituti
Y = reddito dei consumatori.
Dalla funzione di domanda possiamo ottenere in che modo la quantità varia al variare del prezzo.
La pendenza della curva di domanda è data da Δp/ΔQ
Il segno negativo della pendenza riflette la legge della domanda.
Per sapere come una variazione della quantità influenza il prezzo, esplicitiamo in funzione del prezzo, ottenendo così la curva di domanda inversa.

Sommare le curve di domanda. La quantità domandata totale in corrispondenza di un dato prezzo, è pari alla somma delle quantità che ogni consumatore domanda in corrispondenza di quel prezzo
Q = Q1 + Q2 = D1(p) + D2(p)


di Alessia Chiovaro
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Questo appunto non è ancora disponibile in formato PDF.