Skip to content

Il muscolo liscio

Sebbene la maggior parte della muscolatura del nostro corpo sia costituita da muscolo scheletrico, il muscolo liscio è molto importante. La maggior parte di questa muscolatura si trova nelle pareti degli organi cavi, dove la sua contrazione modifica la forma degli organi e spesso genera la forza per spostare materiale al loro interno. Il muscolo liscio è notevolmente diverso da quello striato per il modo in cui si sviluppa la tensione. Nella scossa muscolare del muscolo liscio, contrazione e rilasciamento sono molto più lenti di quelli del muscolo scheletrico o del muscolo cardiaco. Tuttavia, la muscolatura liscia richiede meno energia per generare una data forza e può sostenere la contrazione per lunghi periodi di tempo. Per esempio, è stato stimato che una cellula muscolare liscia genera la tensione massimale impiegando appena il 25-30% dei propri ponti trasversali. In aggiunta, il muscolo liscio ha una bassa velocità di consumo di ossigeno, per cui può sostenere la contrazione per lunghi periodi senza affaticamento. Il muscolo liscio presenta diverse differenze da quello scheletrico: Il muscolo liscio è più eterogeneo. Nel regno animale si trovano molti tipi di muscolo liscio con proprietà diverse. Nell'uomo può essere suddiviso in sei tipi fondamentali: vascolare (nella parete dei vasi sanguigni), gastrointestinale (nella parete del tratto gastrointestinale), urinario (nella parete della vescica urinaria), respiratorio (nelle vie aeree), riproduttivo (nell'utero e in altre strutture dell'apparato genitale in entrambi i sessi) e oculare (nell'occhio). Questi tipi di muscolo hanno funzioni diverse nell'organismo e la loro fisiologia riflette la loro specializzazione funzionale;
L'anatomia del muscolo liscio rende più difficili gli studi funzionali. Le fibre contrattili del muscolo liscio sono disposti in fasci intrecciati invece che in sarcomeri paralleli, perciò la contrazione esercita una trazione sulla membrana cellulare in molte direzioni;
La contrazione del muscolo liscio è controllata da ormoni e da segnali paracrini oltre che da neurotrasmettitori. A differenza di quanto accade per il muscolo scheletrico, che è controllato dall'acetilcolina rilasciata dai motoneuroni somatici;
Le fibre muscolari lisce mostrano proprietà elettriche variabili. Mentre le fibre muscolari scheletriche normalmente rispondono ad un potenziale d'azione con una scossa muscolare, le cellule muscolari lisce possono iperpolarizzarsi o depolarizzarsi e possono anche depolarizzarsi senza produrre potenziale d'azione. Inoltre, la contrazione può avvenire dopo un potenziale d'azione, dopo un potenziale elettrotonico o anche in assenza di variazioni del potenziale di membrana;
La contrazione e il rilasciamento del muscolo liscio sono modulati da vari meccanismi. Mentre i muscoli scheletrici si contraggono in risposta al rilascio di acetilcolina da parte del motoneurone somatico e si rilasciano quando termina lo stimolo, la contrazione del muscolo liscio può essere stimolata o inibita da diversi neurotrasmettitori, ormoni e segnali paracrini.

di Domenico Azarnia Tehran
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.