Skip to content

Il pitch e la firma del mandato

Una volta che la società ha maturato la scelta della quotazione, si pone il problema di selezionare i soggetti a cui affidarsi per portare a termine l’iter procedurale necessario. Se l’operazione è complessa gli azionisti, o l’emittente stesso, possono, in via preliminare, nominare un advisor che li assista nel processo a partire dalla scelta della banca a cui affidare il compito di organizzare il collocamento dei titoli presso gli investitori e di curare l’adempimento degli obblighi di quotazione. Se nominato, l’advisor è una figura indipendente, che agisce nell’esclusivo interesse degli azionisti e della società quotanda.
di Alessandra Depaola
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.