Skip to content

Il principio di parità di trattamento tra uomini e donne

Sebbene il principio di parità di trattamento tra uomini e donne trovi il suo fondamento nel Trattato, per ciò che concerne la sicurezza sociale esso si colloca nell'ambito delle misure di armonizzazione, e trova nella direttiva 7/79 la sua prima specificazione, ma anche i limiti.
L'obiettivo della parità di trattamento anche retributivo, che di quel principio e manifestazione, è stato ulteriormente specificato dall'Accordo allegato al Trattato di Maastricht, il quale, nel prefigurare una sorta di "azioni positive", stabilisce che gli Stati membri possono mantenere o adottare "misure che prevedono vantaggi specifici intesi a facilitare l'esercizio di una attività professionale da parte delle donne e, ovvero ad evitare o compensare svantaggi nella loro carriera professionale".
Il divieto di discriminazione riguarda anche le discriminazioni indirette (o occulte), quali, tipicamente, quelle che prevedono requisiti per il diritto alla tutela previdenziale diversi o più ardui da maturare in ragione del sesso.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.