Skip to content

Il quadro regionale dei trasporti

QUADRO REGIONALE. A livello regionale il processo di pianificazione strategica si articola su tre livelli territoriali (nazionale, regionale e locale) attraverso la successione di quattro stadi distinti:
- PGTL → si individua lo scenario di riferimento nazionale. 
- Piano Direttore → riporta le scelte macro e gli indirizzi generali a scala regionale. 
- Piano Attuativo → nel quale per ogni modalità di trasporto sono individuate le scelte di dettaglio formulate rispettando gli indirizzi formulati dal piano Direttore. 
- Studio di Fattibilità → per ogni scelta di dettaglio formulata al punto 3 si analizza la sua fattibilità tecnica ed economica formulando indicazioni preliminari per le successive fasi
della progettazione.
La fase successiva alla pianificazione strategica è quella della redazione dei piani attuativi per singola modalità di trasporto, che consentono di definire un livello di pianificazione di maggiore affinamento politico e propositivo.
Successivamente entra in gioco la pianificazione tattica di cui la pianificazione strategica è input. È una pianificazione di breve periodo da sviluppare in ambito sub regionale e riguarda la produzione di interventi finalizzati all'ottimizzazione delle condizioni esistenti della mobilità dei passeggeri e delle merci. La pianificazione tattica si avvale di strumenti quali il piano urbano del traffico, piano urbano della mobilità.

di Gherardo Fabretti
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.