Skip to content

Il ruolo dei regimi di previdenza complementare

Nell'ambito del processo di riforma previdenziale realizzato nel corso degli anni '90, il legislatore ha assunto una scelta particolarmente innovativa: incardinare le forme di previdenza complementare nel sistema pensionistico generale, come sua componente strutturale.
In tal modo a detta forma di previdenza, nel momento stesso in cui è stata chiamata a concorrere alla realizzazione dell'obiettivo di cui all'art. 382 Cost., cioè a rendere effettiva l'adeguatezza della tutela, sono stati formalmente riconosciuti ruolo e dignità corrispondenti a quelli della previdenza di base.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.