Skip to content

Il verbo



Aspetto morfologico: le forme di parola del verbo sono molteplici, differenziate per tempo, modo, diatesi, genere, numero e persona.

Aspetto sintattico: il verbo è il vertice sintattico o rema (struttura dell'enunciato che è campo d'azione della negazione) dell'enunciato (morfo-sintatticamente compiuto, grazie alla saturazione delle valenze morfo-sintattiche secondo i procedimenti previsti da ciascuna lingua) e della frase (struttura che non può essere autonoma, anche se richiede sempre la presenza di un verbo: che Andrea partisse è una frase, non un enunciato). Possiamo avere enunciati senza verbo solo se il vertice sintattico delle stesse è rappresentato dall'intonazione.
Il verbo è sempre il vertice sintattico, poiché la negazione, quando non riguarda il verbo, riguarda qualcosa che sta a ridosso di esso, ma può non essere il vertice semantico.

Aspetto semantico: la sua rilevanza è importante soprattutto in relazione ai suoi morfemi intrinseci che svolgono funzioni strategiche.

Proporzionalità: presa di posizione che ne fa il nucleo del sintagma predicativo;

Modo: che specifica la modalità della presa di posizione; può trattarsi di asserzione, desiderio, dubbio …

Tempo: rappresenta una categoria morfematica molto articolata; introduce una specificazione che riguarda la collocazione nel tempo dell'evento comunicativo;

Genere verbale: si accosta alle specificazioni che caratterizzano la semantica del verbo; un verbo è transitivo se l'azione consiste nella modificazione di un'entità, intransitivo se l'azione resta sull'agente;

Diatesi: opposizione fra attivo/passivo, che sono due punti di vista alternativi su un evento.

Sia l'aggettivo che il verbo sono dal punto di vista semantico dei predicati:
"L'abete è alto quanto la collina. L'abete si innalza quanto la collina."

L'aggettivo attribuisce al soggetto un modo d'essere statico, non coinvolto nella dimensione temporale, mentre il verbo drammatizza la situazione, suggerisce responsabilità; l'abete è statico in tutti e due i casi, ma dove c'è il verbo è il protagonista.
di Melissa Gattoni
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.